Contenuto nascosto perché non hai accettato i cookie di marketing

Modifica il consenso

Poesia

Poesia

Credit Immagine

Dunque pigramente chiedi di sapere
in quale gentile stagione
le ninfe si addolciscono, quando gli amanti
sollecitano i più teneri intelletti?
Ah, queste danno la loro fedeltà troppo spesso
al negligente corteggiatore;
i cuori delle fanciulle sono sempre morbidi:
fosse lo stesso per gli uomini!

Corteggia la tua bella quando intorno
cantano i primi uccelli,
quando si presentano sulla terra profumata.
Quando le prime erbette stanno spuntando:
quando l’argine del fiume, la sponda, ed il bosco,
tutti coperti da fiori,
risplendono di bellezza, respiro d’amore, -
corteggia la timida fanciulla.

Corteggiala quando, con roseo rossore,
sta calando la sera d’estate;
quando, sui rivoli che sgorgano piano,
le stelle ammiccano dolcemente;
quando, attraverso i rami che compongono il pergolato,
rubano sprazzi della luce di mezzanotte;
corteggiala, sino a che l’ora gentile
non risveglierà un sentimento ancor più gentile.

Corteggiala, quando i colori dell’autunno
coloreranno la montagna coperta d’alberi;
quando il fogliame caduto giacerà
nella fontana vestita d’erbe;
lascia che il paesaggio, che avvisa quanto velocemente
passa la giovinezza,
la metta in guardia, prima che la sua fioritura sia finita,
di garantirsi il suo amante.

Corteggiala quando i venti del nord urleranno
tra le grate della finestra durante la notte;
quando, nell’accogliente stanza,
le fascine riluceranno splendenti;
mentre intorno la tempesta invernale
spazzerà la valle incanutita,
ancor più dolcemente nel suo orecchio suoneranno
i deliziosi racconti d’amore.


Contenuto nascosto perché non hai accettato i cookie di marketing

Modifica il consenso

Ti piace?

Se apprezzi il mio lavoro e vuoi contribuire al mantenimento del sito: effettua una donazione!!!
Non esitare... qualsiasi importo sarà gradito :-)

Contenuto nascosto perché non hai accettato i cookie di marketing

Modifica il consenso