Contenuto nascosto perché non hai accettato i cookie di marketing

Modifica il consenso

Cambiamento

Cambiamento

Credit Immagine

Parlano di piacere che dura poco – è così-
ma anche il dolore muore presto: il rigido, inflessibile, dolore
si estingue, e lascia finalmente libero il suo sfinito prigioniero.
Le più feroci agonie governano i regni più effimeri;
e dopo sogni d’orrore, ritorna ancora
il benvenuto mattino con i suoi raggi di pace.
L’oblio soavemente soffia via le impurità,
fa cessare gli spasmi più forti della vergogna:
il rimorso è la radice della virtù; i suoi figli più belli
sono i frutti dell’innocenza e della beatitudine:
perciò la gioia, sopraffatta e trattenuta, finalmente libererà
le sue giovani membra dalle catene.
Non piangete, dunque, perché il mondo cambia – piangete, invece,
quando nulla cambierà più.


Contenuto nascosto perché non hai accettato i cookie di marketing

Modifica il consenso

Ti piace?

Se apprezzi il mio lavoro e vuoi contribuire al mantenimento del sito: effettua una donazione!!!
Non esitare... qualsiasi importo sarà gradito :-)

Contenuto nascosto perché non hai accettato i cookie di marketing

Modifica il consenso